Pedibus-Italia.it

 

 

 

Strumenti

Oggi, per far funzionare e, soprattutto, far durare un pedibus è necessario disporre di strumenti adatti e compositi. Altrimenti il rischio è quello di partire trascinati dall'entusiasmo e dal gruppo iniziale e poi, una volta che i bambini e genitori hanno concluso il proprio ciclo, veder languire e quindi morire questa esperienza.

 

Perciò facciamo cenno a due tipi di strumenti che oggi sono indispensabili:

 

Il primo è quello necessario a creare la professionalità degli attori coinvolti nell'esperienza. Il gruppo dei genitori, la scuola, l'Amministrazione locale, il Distretto Sanitario (ASL). Queste sono le quattro "gambe" che garantiscono la stabilità dell'esperienza.

Per fare questo la nostra organizzazione ha creato un manuale interattivo, sotto forma di CD ROM con tutto quanto occorre per lanciare, consolidare e mantenere nel tempo l'esperienza.

In questo prodotto vi sono fac simili di lettere, convocazioni, documenti, così come istruzioni, consigli per gli amministratori e funzionari, per docenti e dirigenti scolastici, per i genitori e ragazzi. Vi sono percorsi educativi ricchissimi e riferimenti ad esperienze consolidate.

In ogni caso, il consiglio è quello di utilizzarlo unitamente alla consulenza di un nostro esperto per la formazione docenti e il supporto iniziale per l'avvio dell'esperienza. Infatti, un progetto solidamente avviato ha poi molte più probabilità di resistere nel tempo e di superare le difficiltà che possono insorgere.

 

gallery/01

 

Un altro strumento molto importante è costituito dal "Merellipedibus": una sorta di tunnel mobile capace di ospitare al suo interno i bambini e gli accompagnatori del pedibus riparandoli dalle intemperie, dalle particelle dello smog (il famigerato PM10) e, soprattutto, proteggendo i bambini da comportamenti improvvisi (ad esempio un bambino che improvvisamente si stacca dalla fila o cose del genere).

Tutto questo è una garanzia per gli accompagnatori e per le loro responsabilità (civili e penali) così come per i Dirigenti scolastici, sempre più restii (nonostante non vi siano disposti di legge in tal senso) a lasciare andare gli alunni, anche in presenza di apposite liberatorie e, infine, anche per famiglie e genitori. Infatti, una caratteristica importantissima di questa particolare versione del pedibus coperto (brevettata dalla ditta Merelli) è la sicurezza, in quanto i bambini possono accedere od uscire solo dalla porta presidiata dall'adulto volontario che sta in testa al piccolo e leggero convoglio.

In questo maniera, i bambini possono apprendere come comportarsi in strada in modo molto graduale, in sicurezza e divertendosi.

Un modo  di crescere in autonomia oggi pressoché indispensabile per unire garanzie, salute, sicurezza, educazione e divertimento.

 

gallery/cd
gallery/_mg_0353

Una soluzione integrata

 

Da oggi, a tutti quelli che prenotano un "Merellipedibus" forniamo in omaggio il nostro CD ROM che contiene venticinque anni di esperienza sul campo.

In questa maniera, chi desidera avviare un'esperienza di pedibus, potrà avere tutto ciò che gli è necessario per farlo con i migliori strumenti, in sicurezza e con il conforto di un progetto solido alle spalle. Infatti, non dimentichiamo che tali esperienze vanno inserite e condivise nel POF di ogni scuola affinché vi siano le condizioni di praticabilità legale.

Per chi, invece, ha già un'esperienza avviata, potrà avvalersi di ulteriori  consigli, proposte di attività già predisposte per far crescere le competenze di crescita dei bambini.

 

 

gallery/dsc_0154